Questo testo è una sintetica introduzione ai principi e alla pratica dell’euritmia: prende le mosse dalle origini della danza, risalenti ai misteri dell’antichità, e giunge a raccontarne le forme contemporanee, collocando le idee di Steiner nel loro contesto storico. Mette inoltre in luce la sua ricerca delle leggi segrete del movimento, un campo di forze da lui definito “eterico”, e prende in considerazione gli aspetti della pratica dell’euritmia e della sua interpretazione sulla scena, insieme al suo importante ruolo tanto nell’istruzione quanto nella terapia.